Aperitivo Milanese

Zona Cimitero Monumentale

Ceresio 7

12495232_910643295715473_437042810983870830_n-850x567.jpg

Nato solo nel 2013 ma divenuto in poco tempo una delle mete favorite e chic della Milano da bere. In prossimità dell’affascinante Cimitero Monumentale, un rooftop con piscina che incanta subito alla vista. Ristorante con bar, in cima allo storico grattacielo Enel, il Ceresio 7 si è fatto strada come uno dei locali più frequentati dell’intero centro. L’aperitivolega una raffinata selezione di finger food a un vasto elenco di cocktail: tra questi, miscele decisamente più insolite, seguite dai classici amarcord. Il prezzo non è dei più modici: si va dai 12 ai 16 euro complici la posizione, la confermata fama e il nome dello chef Elio Sironi. Non è prevista la prenotazione.

  • Quando: Tutti i giorni
  • Ceresio 7, Via Ceresio, 7. Tel. 02 3103 9221.
  • Sito, Facebook

Zona Repubblica

Pavè

485016_444400552290976_1026911347_n-850x573.jpg

Da Pavè tutto ruota attorno al forno: pane, focacce, brioches e molto altro serviti da mattina a sera. Rinomatissimo per colazioni e merende, non si risparmia durante l’orario più apprezzato dai milanesi quando sfodera i classici dell’aperitivoe serve in tavola olive, arachidi, patatine e pistacchi. Pavè riserva, poi, la possibilità di accompagnare il tutto a qualche pezzo di focaccia sfornata al momento (supplementare). Per i problemi di languorino, poi, la scelta è così ampia da riuscire a soddisfarli tutti.

  • Prezzo: Cocktails aperitivo (5 euro), Vini al calice (5-6 euro), Birre (3-5 euro), Servizio al tavolo (1 euro)
  • Quando: dal martedì al venerdì fino alle 20/ sabato e domenica fino alle 19
  • Pavé, Via Felice Casati 27. Tel. 02 9439 2259.
  • Sito, Facebook

Zona Chinatown

Da Otto

11196306_851389608278561_3946024752065187622_n-850x567.jpg

Da Otto è la fetta italiana di Chinatown a Milano: qui l’aperitivo è self service ma senza buffet. Basta scegliere le combinazioni preferite tra cinque portate, abbinarci un drink, un buon vino o una birra biologica (un tagliere e un calice di Gewurztraminer 11,50 euro). I taglieri (rigorosamente quadrati) che vengono proposti sono tutti diversi, con prodotti di qualità percepibile: ci sono quelli con le pere e il crudo di Parma, quelli con le patate al cartoccio e l’uva o con le polpette fatte in casa. Su ciascuno di essi non possono mancare crema di zola e prosecco, hummus homemade, formaggio spalmabile al gin e tzatziki. I più affamati potranno ritenersi soddisfatti con i quadrotti, piatto principe della recente apertura che smantella l’immortale concetto di pane in cassetta (5-6 euro) e lo ripropone in chiave gourmet. Che non vi spaventi la folla del weekend, Da Otto c’è sempre posto (anche all’esterno).

  • Prezzo: 15 euro in media (a seconda di cosa si beve)
  • Quando: Tutti i giorni fino alle 21.30/22
  • Da Otto, Via Paolo Sarpi, 8 Milano. Tel. 02 8341 7249.
  • Sito, Facebook

Le Cantine Isola

10532974_10152188227277727_1478101875445223098_n.jpg

Poco distante dal più giovane “Da Otto”, Cantine Isola rimane una delle principali conferme della zona. In piena Paolo Sarpi, un ambiente a dir poco striminzito, corredato da così tante bottiglie di vino da averne l’imbarazzo della scelta. Il locale è piccolo, i posti a sedere limitati a qualche panca in legno e a un dehor altrettanto costretto. Qui si sorseggia per lo più in piedi, su strade straordinariamente pedonali (ma non temete, Paolo Sarpi si lascia mangiare con gli occhi), in compagnia di amici dopo una giornata di lavoro, circondati da bottiglie in vetro che sembrano dipinte. Il bancone espone piatti dai quali tutti possono auto servirsi: bruschette con il lardo, crostini, formaggi a cubetti, classica combo di olive ed arachidi, ecco l’aperitivo de Le Cantine Isola. Consigliato raggiungerlo con tram e mezzi di trasporto pubblici per evitare lo sconforto che vi coglierà (senza dubbio) durante la ricerca del parcheggio.

  • Prezzo: tra i 10 e i 15 euro
  • Quando: da martedì a domenica
  • Cantine Isola, Via Paolo Sarpi, 30 Milano. Tel 02 331 5249.
  • Facebook

Zona Brera

N’Ombra de Vin

nombra-850x567.jpg

Classico e senza tempo, N’Ombra de Vin è meta di affezionati clienti e incuriositi passanti. Distribuito su due piani, quello interrato ospita numerosi coperti e lascia trasparire la vera natura del locale. I riflettori sono interamente puntati sui vini che rapiscono il cuore grazie all’affascinante e minuziosa esposizione: la sala principale è composta da archi e volte in mattoni, a richiamare l’atmosfera rustica di cantine e botteghe; il locale mantiene l’originaria struttura architettonica dove, precedentemente, sorgeva il refettorio dei frati della basilica di San Marco. Per chi ha ben altri gusti, N’Ombra de Vin riserva spazio anche a birre (8 euro) e long drink (15). L’aperitivo, servito al tavolo, lascia intravedere salumi, olive, salse spalmabili e focacce fresche. I prezzi al calice variano in base al prestigio del vino o del prosecco selezionato: dai 6 ai 14 euro; lo stesso vale per le bottiglie (dai 50 euro agli 85 euro).

  • Prezzo: calice da 5 euro in su, aperitivo dai 15 euro
  • Quando: dal lunedì al sabato
  • N’ombra de vin, Via San Marco, 2 Milano. Tel. 02 659 9650.
  • Sito, Facebook 

La Tartina

12246812_929569447108274_1318526747315781192_n-850x567.jpg

Il suo nome è la più eloquente descrizione di quanto offre giornalmente a chi lo sceglie: La Tartina si ritaglia un angolino tra le vie dell’artistica Brera a un passo dai più turistici ristoranti della zona. L’asso nella manica? Una lunga lista di tartine, tradizionali e più ricercate,  rigorosamente fatte in casa, per rimodernare uno dei “mai senza” dell’aperitivoitaliano. Lunga la lista dei cocktail, un po’ meno quella dei vini ma non mancano i riflettori tutti puntati sulle bollicine.Giornata jolly è il mercoledì.

  • Prezzo: 1,50 euro a tartina/ da 4 a 12 euro per cocktail, birre e vini al calice
  • Quando: dal martedì alla domenica
  • La Tartina, Via San Carpoforo 4. Tel. 02 3670 4900.
  • Facebook

Zona Isola

Deus Cafè

12919759_829849673787263_3041968661922411761_n-850x850.jpg

Regno di motociclisti e appassionati di barba, il Deus Cafè domina l’aspetto culinario di uno spazio multifunzionale dedicato alle due ruote e alla tendenze hipster, tra le strade di un neonato quartiere Isola. Il Deus Cafè propone la sua cucina dalla colazione fino alla cena, interrotto da aperitivi serviti al tavolo con la possibilità, poi, di riempire ulteriormente il piatto attingendo dal buffet messo a disposizione. Anche al Deus c’è la fiera del cocktail particolare e innovativo: i drink sono ottimi, tutti ben realizzati e presentati. Molto lunga la carta dei vini, sia bianchi che rossi.
La location merita il podio: un open space nel quale nulla è lasciato al caso, dove il marchio Deus è continuamente riproposto e in cui l’insegna stile broadway “In Benzin Veritas” è il segno distintivo dell’intera “baracca”.
Possibilità di sedere all’esterno. Prenotazione consigliata.

  • Prezzo: 9/10 euro
  • Quando: tutti i giorni
  • Deus Cafè, Via Genova Thaon  di Revel, 3, Milano. Tel. 0283439230.
  • Sito, Facebook

Zona Navigli

Rebelot del Pont

1235348_355680201232806_1278390049_n.jpg

Il Rebelot del Pont è il fratellastro dei locali nati sui Navigli: non c’è calca, non c’è confusione, non si fa l’happy hour e l’età media si mantiene piuttosto alta. Cugino stretto del già noto e stellato Pont de Ferr, difende con onore la prestigiosa parentela. L’ambiente caldo e legnoso di un bistrot che offre un aperitivo a base di tapas con prezzi tutti differenti tra loro (3 piatti a 25 euro, 5 a 38 euro, 7 a 50 euro); nel menu del Rebelot sono presenti anche classici taglieri di salumi o formaggi (15 euro); i cocktail sono speziati, le bottiglie di vino variegate con la possibilità di scegliere anche solo un calice tra quelli elencati sulla lavagnetta. Una piacevole (un po’ costosa) alternativa ai rumori dei Navigli.

  • Prezzo: da 25 a 50 euro
  • Quando: sempre aperto, chiuso il martedì
  • Rebelot del Pont, Ripa di Porta Ticinese, 55 Milano. Tel. 02 8419 4720. 
  • Sito, Facebook

Mag Cafè

12936591_1006517806101839_4689564143998199824_n-850x850.jpg

Non lontano dal silenzioso Rebelot, c’è il Mag: una bottega piccola, con posti a sedere contati che aumentano con la bella stagione quando la zona si riempie di ombrelloni e tavoli esterni. L’aspetto è quello di un laboratorio magico nel quale i drink sembrano pozioni e i libri negli scaffali usciti da Hogwarts. All’apparenza, un ambiente tutto bohémien che simula uno storico viaggio nel tempo. L’aperitivo si fa seduti: un piattino a testa con salumi, formaggi, grissini e crudité che viene sostituito ogni qual volta lo si termina. La vera delizia sono i cocktail: se amate le spezie non esitate; sempre particolari, ben lontani dalle classiche scelte che si ripetono da anni. Prenotazione richiesta, sempre affollato.

  • Prezzo: da 6 a 10 euro
  • Quando: tutti i giorni
  • Mag Cafè, Ripa di Porta Ticinese, 43 Milano. Tel 02 3956 2875.
  • Facebook

Rita & Cocktails

rita-850x457.jpg

Un pezzo di storia che continua a rinvigorire: il Rita domina la scena dei bar milanesi da anni. È uno dei primi posti che non si esita a consigliare ai novellini del panorama meneghino. In posizione strategica, poco lontano dal caos delle passerelle che alimentano i Navigli nel weekend, il Rita & Cocktail è una garanzia nel mondo dell’aperitivo: mai banale nelle scelte ponderate, il locale accompagna il menu “da bere” ad una selezione di snack croccanti e salutari che fanno da contrasto a patatine e ottime focacce. I nomi scelti per i drink sono completamente fuori dal comune e lasciarsi tentare è, forse, inevitabile; a ognuno di essi segue una descrizione sui generis che non si limita ad elencare ingredienti e spezie per guarnire. Il menu consente, poi, un salto nella tradizione del Rita ed elenca, in modo fumettistico, i “Best of” dell’intera carriera. Prenotazione dalle 17 in poi.

  • Prezzo: 9-10 euro
  • Quando: tutti i giorni
  • Rita & Cocktails, via Angelo Fumagalli 1 Milano. Tel. 02 837 2865.
  • Sito, Facebook

Zona Ticinese

Tom

1392494_398086177011619_7044885041082152918_n-850x527.jpg

Ambiente moderno, lampadine che cadono giù dal soffitto e luci soffuse per una delle zone più giovani dell’intera Mediolanum. Il Tom, altro locale che vive a 360 gradi, propone un aperitivo ottimo per scacciare la fame: vassoio centrale, guacamole e nachos, panzerottini fritti, olive e prosciutto crudo. Il bar sfodera le sue armi migliori nella preparazione di cocktail particolari con basi alcoliche prestigiose.

  • Prezzo: da 10 a 15 euro
  • Quando: tutti i giorni
  • Tom, via Della Chiusa Milano. Tel. 02 5831 5720.
  • Sito, Facebook

Zona SEMPIONE

Terrazza Triennale ‘Osteria con vista’

1936526_1753573308205021_4884284459161125045_n-850x563.jpg

Un posto nel quale vista e location fanno tutto, anche l’aperitivo: sul punto più alto de La Triennale di Milano, nota come frequentato contenitore d’arte ed eventi,  un’ “osteria” il cui battesimo ha coinciso col successo dell’Expo e che vanta l’esperienza di uno stellato chef Stefano Cerveni. Il panorama della Terrazza Triennale è così coinvolgente e mozzafiato che spesso l’attenzione su piatti e cocktail viene meno: l’aperitivo è all’italiana, con olive, arachidi e qualche tramezzino, accompagnati da drink o ottimi vini. Il posto? Una serra bioclimatica, corredata da vetri così trasparenti da sembrare invisibili e che consentono, aperti o chiusi, di ammirare una bellissima Milano dall’alto.

  • Prezzo: 14 euro
  • Quando: tutti i giorni
  • Terrazza Triennale, viale Emilio Alemagna 6, Milano. Tel. 0236644340.
  • Facebook

La Bottega di Via Mussi

12250138_780409065397922_3448633158915714934_n-850x478.jpg

L’alternativa meridionale all’aperitivo milanese: La Bottega di via Mussi è un posto capace di modulare eccellentemente prezzi e qualità. Il posto è davvero piccolo, la prenotazione è a dir poco obbligatoria ma è lo scotto da pagare per mangiare tanto e bene. Qui si sta comodamente seduti in compagnia dei proprietari che servono ai tavoli tantissimi piatti: ci sono lemozzarelle di bufala, le ricotte campane, il pane abbrustolito con l’olio a marchio dop, la parmigiana, la pizza fatta sul momento, la caponata, la carne e le verdure. Si può bere dell’ottimo Aglianico oppure la birra Poretti (niente cocktails). Il prezzo è stracciato: 15 euro per tutto questo, la seconda scelta in fatto di bevande, a 5 euro. Chiedete ai proprietari di prestarvi il pennarello per lasciare un messaggio sulle mattonelle della Bottega. Come se questo non bastasse, tutto ciò che mangiate è acquistabile al dettaglio.

  • Prezzo: 15 euro
  • Quando: dal lunedì al sabato
  • La bottega di via Mussi, Via Giuseppe Mussi 13, Milano. Tel. 366 433 1747.
  • Facebook

Zona San Babila

Bar Martini Dolce&Gabbana

11428054_928429603862293_2053196769792835904_n-850x638.jpg

Nel cuore di Milano, tra i palazzoni di Corso Venezia e poco distante da una caotica San Babila, un angolo di lusso in cui la cordialità non manca mai. Il Martini Bar è uno di quei posti scacciapensieri, in cui sedersi a tutte le ore del giorno per dimenticare il trambusto della città; un suggestivo giardino di cui usufruire sia d’inverno che d’estate e un aperitivo che ricalca spesso la collaborazione del più celebre pre-dinner con gli stilisti Dolce & Gabbana. Il finger food è, infatti, d’ispirazione siciliana mentre i cocktail (con carta limitata) si destreggiano fra miscele classiche a base di Martini e mix più forti a base di Vodka Grey Goose. L’ambiente è sofisticato ma anche parecchio frequentato dai turisti.

  • Prezzo: da 12 a 14 euro
  • Quando: tutti i giorni
  • Bar Martini, Corso Venezia, 15, Milano. Tel. 0276011154.
  • Sito, Facebook

Zona Moscova

Radetzky cafè

1557717_602686006451315_735306802_n.png

A Milano è un’istituzione: locale di ritrovo, di appuntamenti, di aperitivi di lavoro e chiacchiere post cena. Qui l’aperitivoapre lo stomaco: focaccia fresca, chips appena fritte, olive al tavolo e qualche piatto distribuito sul bancone. La scelta di vini e drink è classica ma pur sempre eccelsa. La posizione poi, aiuta. Per fare i modaioli, per i turisti e per chi ama la tradizione.

  • Prezzo: 10 euro
  • Quando: tutti i giorni
  • Radetzky, Corso Garibaldi, 105 Milano. Tel. 02 657 2645.
  • Sito, Facebook

Zona Bocconi

Santeria Social Club

11226545_876572025773370_7392273347574578249_n-850x567.jpg

Posizione insolita per il fratello della già nota Santeria in via Privata Ettore Paladini (Città Studi). Il social Club rispetta tutte le qualità di uno spazio innovativo, indirizzato a chi ama lavorare in compagnia, ascoltare buona musica, studiare nelle ore pomeridiane e mangiare di buon gusto. L’aperitivo è un classico: il menu recita: “abbiamo deciso di accoglierti durante l’aperitivo, come si usava nei grandi bar di piazza in Italia”; al tavolo, infatti, vengono servite olive, lupini, taralli e noccioline come nella tradizione italiana più longeva ma attenzione, “come nelle brasserie francesi o nei pub londinesi”, pagate solo quanto consumato. La scelta vinicola è limitata a tre proposte di bianco e, rispettivamente di rosso (5 euro al calice) la birra padroneggia (5 euro) e i cocktails (8 euro), non si fanno dimenticare. Possibile poi ordinare stuzzichini supplementari a costi ridotti. L’aperitivo non ha vincoli d’orario e può essere accompagnato dall’acquisto di vinili raccolti per genere musicale, libri, borse ed occhiali. Potreste ritrovarvi nel bel mezzo di eventi, rappresentazioni teatrali, concerti e altri servizi che vengono messi a disposizione del pubblico. Prenotazione dalle 17.

  • Prezzo: da 5 a 8 euro
  • Quando: tutti i giorni
  • Santeria Social Club, Viale Toscana 31 Milano. Tel. 02 2219 9381.
  • Sito, Facebook

Carlo e Camilla in Segheria

12992379_10209241035242610_500676096_n-850x850.jpg

Creatura selvaggia dell’ormai noto chef Carlo Cracco, il locale si sviluppa in lungo e in largo tra le mura di un’antica segheria di Via Meda. L’arredamento spoglio e minimale viene impreziosito da sfarzosi lampadari in cristallo: ci si accomoda tutti ad un unico tavolo ma non mancano altri appoggi, più appartati rispetto a quello centrale. La struttura della segheria è divisa in due parti: in una alberga il ristorante, nell’altra una piccola sala bar della quale è possibile usufruire a tutte le ore. L’aperitivo si evolve in continuazione e le proposte salate sono sempre diverse per assecondare ogni novità: mini piadine, focacce e torte rustiche, panini mignon, finger food rivisitato e mai banale. Per la serie “l’occhio vuole la sua parte”, anche la presentazione è sempre particolare. Carlo e Camilla rappresenta l’ideale perfetto per chi ama i cocktail originali ed è stanco dei classici long drink: vista la professionalità dei bartender (guidati dalla maestria diFilippo Sisti), è possibile affidarsi alla loro originalità oppure scegliere in autonomia attraverso il menu. Tutte le proposte sono affascinanti, il gusto è esplosivo e la preparazione lascia di stucco; i cocktail vengono serviti nei modi più disparati: ci sono quelli nelle casalinghe mug da colazione, quelli nelle coppe di champagne e quelli nei bicchieri di latta. Se il gioco vale la candela, il prezzo vale l’accuratezza: dai 10 ai 15 euro cadauno. Durante le stagioni più calde è possibile accomodarsi all’esterno. Per l’aperitivo non è richiesta alcuna prenotazione ma attenzione, spesso sono chiusi per eventi privati.

  • Prezzo: da 10 a 15 euro
  • Quando: tutti i giorni
  • Carlo e Camilla in segheria, Via Giuseppe Meda, 24 Milano. Tel 02 837 3963.
  • Sito, Facebook

Fonderie Milanesi

11032679_858195274252257_3131448358520209758_n-850x568.jpg

Apertura piuttosto recente in quel di Milano, decantata da giovani studenti grazie alla posizione strategica nelle vicinanze della prestigiosa Bocconi, Fonderie Milanesi si è ritagliata uno spazio nel cuore di molti, diventando uno dei posti più frequentati all’ora dell’aperitivo. Il nome non è causale, tantomeno di fantasia: il locale sorge sulle ceneri della vecchia Fonderia Forma di Via Giovenale, non lontano dal deposito dei tram più centrale della città. Qui l’aperitivo si fa col buffet: il grosso tavolo propone ricette eterogenee, l’attenzione è concentrata su piatti piuttosto vegetariani (le verdure dominano spesso l’intera scena) e i cocktail sono da provare (oltre al gusto, convengono i prezzi perfettamente in linea con le abitudini milanesi). La location rimane il punto forte delle Fonderie Milanesi: all’apparenza ci si dimentica di trovarsi dietro Piazza Ventiquattro Maggio e si sognano prati di campagna e cascine sperdute del piacentino. C’è anche uno spazio esterno per chi non teme il freddo o per chi aspetta con ansia la primavera. Il posto è parecchio affollato, consigliata prenotazione (anche con qualche giorno di scarto).

  • Prezzo: 10 euro
  • Quando: dal martedì alla domenica
  • Fonderie Milanesi, Via Giovenale 7, Milano. Tel. 0236527913.
  • Sito, Facebook

Zona Porta Romana

Lacerba

7064106_orig-850x566.jpg

Uno dei locali più affollati della zona, il Lacerba si fa in due accontentando gli amanti dell’aperitivo e quelli della cena. Aperto fino alle 2 e chiuso la domenica, è una garanzia quando si ha voglia di stuzzicare lo stomaco al tramonto. L’aperitivo è servito al tavolo dalle 18.30 alle 22: saziare la fame è compito di un piatto gustoso ed assortito che offre simpatici fritti allo stecco, classiche focacce e tramezzini, affettati di vario genere. I drink, punto di forza del cocktail bar, sono facilmente identificabili grazie alla suddivisone per base alcolica (Gin, Vodka, rum, Cognac). Ben fatta anche la selezione di analcolici per chi non ama i gusti forti.

  • Prezzo: 8 euro
  • Quando: dal lunedì al sabato dalle 18.30 alle 22
  • Lacerba, Via Orti 4, Milano. Tel. 02 545 5475.
  • Sito

Potafiori

12112395_969466023147798_1957653097737567892_n-850x850.jpg

Bistrot con piante e fiori in via Salasco, le cui fila sono mosse da Rosalba Piccinni, “cantafiorista”. Quando si parla diPotafiori è difficile trovare sinonimi che reggano: la pronuncia della parola “fiori” è direttamente proporzionale alle quantità di questi fra le sue mura interne (ed esterne). Location adatta ad ogni genere di appuntamento, da quello più romantico ad una rimpatriata in compagnia. L’ambiente è speciale: si mangia circondati da ortensie, piante di straordinaria bellezza, complementi d’arredo in vetro e specchi, inghiottiti da una fiaba che profuma di orchidee e che vanta scelte musicali oltremodo accurate. L’aperitivo concede pietanze variegate, accompagnate da cocktail o ricercati vini. Questa poesia è valida tutti i giorni ma attenzione al giovedì perché tutto cambia: il salotto del Potafiori prende le mosse dei più eleganti jazz club dove chitarre e contrabbassi si legano alla voce magistrale della cantafiorista Rosalba. IlPotajazz alterna giovedì di light dinner (20 euro), comprensivi di freschi e gustosi piatti a giovedì di cene alla carta.

  • Prezzo: 12 euro/ 20 euro il giovedì con light dinner (controllare la loro pagina Facebook)
  • Quando: dal lunedì al sabato
  • Potafiori, via Salasco, 17 Milano. Tel. 02 8706 5930.
  • SitoFacebook

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...